Viva L'Italia - Cinecittà World Ingresso ridotto per Polizia di Stato

Nei giorni 3-4-9-10-11 giugno 2017 presso il parco divertimenti del Cinema e della TV “Cinecittà World” in Via Castel Romano 200 – Roma, si svolgerà la manifestazione interforze “Viva l’Italia”, alla quale la Polizia di Stato è stata invitata a partecipare, insieme allo Stato Maggiore della Difesa, alla Guardia di Finanza e alla C.R.I.
Alla Polizia di Stato è stata riservata l’Area far west del parco, ove verrà allestita un’esposizione di autovetture di ultima generazione, uno spazio espositivo per la Polizia Scientifica con il “Moving Lab” e le più recenti tecnologie in uso.I mezzi esposti saranno:
Ø Lamborghini;
Ø 2 motoveicoli BMW della Polizia Stradale;
Ø un’autovettura Land Rover Discovery in uso al Reparto Mobile;
Ø un’autovettura Jeep Renegade in uso al Reparto Prevenzione Crimine;
Ø un’autovettura “Giulietta” in uso alla Questura di Roma;
Ø n° 2 moto Nibbio F700GS in uso alla Questura di Roma.

Inoltre, sono state programmate le seguenti attività::
Ø Domenica 4 giugno: ore 11,40 - Esibizione delle unità cinofile della Polizia di Stato nell’area Far West;

Ø Domenica 4 giugno: ore 18,00 - Concerto della Fanfara a cavallo della Polizia di Stato in "Cinecittà Street";

Ø Sabato 10 giugno: ore 11,40 - Esibizione delle unità cinofile della Polizia di Stato nell’area Far West.

Nelle date interessate dall’evento il parco seguirà il seguente orario di apertura al pubblico:
Ø 3 giugno e 10 giugno - 11.00-23.00

Ø 4 giugno -9 giugno e 11 giugno - 11.00-19.00


In occasione della manifestazione la direzione del parco permetterà l’ingresso con un biglietto al costo di € 10,00(per ogni biglietto acquistato verrà donato € 1 alle zone terremotate del centro Italia).

Potranno usufruire della promozione tutti i dipendenti del Ministero dell’Interno sia appartenenti alla Polizia di Stato che personale dell'Amministrazione Civile dell'Interno e familiari, presentando il tesserino personale o il coupon predisposto per l’occasione che potrete stampare direttamente cliccando sull'immagine sottostante.





Cammino della Memoria della Verità e della Giustizia

CLICCA SUL BANNER PER ACCEDERE AL SITO DEDICATO, CON INFO E PERCORSO

Il “Cammino della Memoria della Verità e della Giustizia”, prima di tutto, è un viaggio verso il cuore dei nostri valori, laici e religiosi.
Attraversiamo mezza Italia, da Roma a Monte Sant'Angelo, in Puglia, per portare nei luoghi meravigliosi che visitiamo la nostra testimonianza, il nostro tributo a chi ha sacrificato la sua vita per un paese migliore e per tutti noi.

Come l'anno scorso, il Cammino partirà da piazza San Pietro, e le prime due tappe saranno Albano Laziale e Artena.
Proseguiremo poi in direzione Anagni, per arrivare ad Alatri, alla splendida Abbazia di Casamari, Arpino e Roccasecca e il 13 maggio a Cassino e, anche qui, visiteremo la famosa Abbazia.

Le tappe successive sono Venafro, Isernia, Castelpetroso (Pastena) e San Severo, in Puglia, che raggiungeremo in pullman martedì 16.
Il giorno dopo saremo a San Giovanni Rotondo per arrivare il 18 a Monte Sant’Angelo.
Durante tutte le soste abbiamo previsto iniziative e commemorazioni, mentre il 20 è in programma un grande evento di chiusura al santuario di San Michele Arcangelo, santo patrono della Polizia di Stato.

Il nostro Cammino, giunto alla seconda edizione, è stato ufficialmente riconosciuto tra i “cammini storici Micaelici” dall’associazione Iubilantes, che tutela la Via Micaelica, ossia l’unico pellegrinaggio da Roma.

Commissariato Velletri

CLICCA SULL'IMMAGINE PER APRIRE
RICHIESTA FORMALE AL QUESTORE DI ROMA



COMUNICATO 
 

"Mi vergogno di essere un Poliziotto ed un Dirigente Sindacale se abbiamo permesso tutto questo"  queste le parole laconiche del Segretario Regionale del SAP Francesco Paolo Russo, all'uscita del Commissariato di Velletri, dove assieme ad una delegazione Regionale del Sap ha constatato lo stato dei locali del locale Commissariato di PS
         "E' stato un tour degli orrori - dichiara Russo - a partire dai locali del corpo di guardia, isolati, per il ritrovamento, presunto, di una tubatura in Eternit, ed allora lo stesso operatore, che è il front office della cittadinanza, viene messo in bella vista con strutture volanti tra l'ufficoio denunce e quello immigrazione, la nostra perplessità è stata sopraffatta dallo sconforto quando siamo entrati nell'ufficio Stranieri, una scrivania per tre operatori che ogni giorno sono costretti a fronteggiare decine di stranieri che per i più svariati motivi vengono convocati da questo che è un commissariato di frontiera,
 attigui a questi locali ovvero nei locali dei bagni preposti per personale ed ospiti, lo stesso SAP ha constatato la presenza di enormi bustoni di spazzatura maleodorante, normalmente custodita in questi ambienti. Circostanza, indegna per un Ufficio di Polizia e per il suo personale. Saliti ai piani superiori la situazione ha rasentato il paradossale, a fronte di un appartamento di servizio di circa 200 mt quadri, disabitato, e che parte del quale deve secondo il SAP, essere convertito in uffici,  il caos che regna sul pianerottolo ed all’interno dell’archivio, ufficio con faldoni strabordanti che già in settimana è dovuto essere puntellato per l'incolumità del personale stesso.

"Per la gravità di quanto segnalato - rilancia Gianni Tonelli Segretario Generale del SAP messo immediatamente a conoscenza dei fatti - il SAP ha chiesto l'intervento immediato del Questore di Roma Nicolò D'Angelo, il quale invece di pensare a punire i propri uomini per il reato di verità ed ora giustamente reintegrati in servizio,  deve trovare soluzioni possibili, per meglio tutelare il benessere e la serenità operativa del personale della Polizia di Stato, noi come SAP - chiude Tonelli - per notizia proprio oggi abbiamo chiesto una riunione ai sensi dell'art. 50 legge 81/08 per venire immediatamente a capo della  situazione e dare una consona sistemazione agli operatori del Commissariato, magari come chiede Russo con la concessione ad uso ufficio dei locali ora alloggio di servizio."

ARTICOLI USCITI (clicca sui link per leggerli!
http://www.agenparl.com/velletri-russo-sap-commissariato-mi-vergogno-un-poliziotto-ed-un-dirigente-sindacale/
http://ilcaffe.tv/articolo/31042/inadeguati-i-locali-del-commissariato-di-velletri-la-denuncia-del-sindacato
http://www.ilsocialcittadino.it/news/velletri-il-commissariato-di-p-s-e-fatiscente-e-su-twitter/
http://www.metamagazine.it/russo-sap-sul-commissariato-velletri-mi-vergogno/
http://www.lunico.eu/301806-2/

Impresa Funebre GERMANI

CLICCA SULL'IMMAGINE PER ANDARE AL SITO
SPECIALE CONVENZIONE PER ISCRITTI SAP LAZIO

VIA PRENESTINA, 370B
email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.onoranzefunebregermani.it
www.agenziafunebregermani.it
CENTRALINO GIORNO E NOTTE
06.2594444 TEL
06.21892794 FAX

GIUSTIZIA E’ FATTA: TUTTI I COLLEGHI RIAMMESSI

Oltre al sacrificio disumano dello sciopero della fame di 61 giorni affrontato da Gianni Tonelli, per vincere questa battaglia è stato necessario attendere il cambio al vertice della Polizia, la vittoria al Tar del Lazio grazie al ricorso presentato dal Sap e il referendum del 4 dicembre scorso, che ha determinato l’uscita di Angelino Alfano dal Viminale.

Alla fine, però, LA VERITA' HA VINTO, spazzando via un’ingiustizia che, oltre ai 4 colleghi riammessi in servizio, ha colpito tutti noi.

Ci sia consentita una smorfia di disprezzo nei confronti delle altre sigle sindacali, che non hanno difeso le libertà garantite dalla Costituzione e dalla legge 121.

 

 La Verità (Clicca quì)

News

SAP Flash

Youtube

Login

Effettua il Login per accedere all'area riservata

Visitatori:108293

Kubik-Rubik Joomla! Extensions